Progetto migrazioni

ProgettoMigrazioni

“Migrazioni – In viaggio verso i migranti di Sardegna” è un lavoro sulla migrazionesarda nel mondo. Attraverso una documentazione fotografica, filmica e testuale, raccoglie le testimonianze di quanti hanno lasciato la Sardegna, creando una memoria, tracciandone i percorsi.

Senso d’identita’: come si esprime e si trasforma nei luoghi del mondo? Come si concilia con uno spazio estraneo, come si evolve il sentimento di appartenenza verso la terra d’origine?

Senso di comunità: supera i confini della Sardegna? L’isola diviene luogo simbolico, generando un legame capace di unire le molteplici identita’ sarde disseminate per il mondo?

L’obiettivo è dare vita a una riflessione in cui le storie dei sardi siano un palcoscenico delle diverse culture. Un tentativo di accostare le storie della migrazione isolana, parte costitutiva del presente della Sardegna, alle storie di tutte le migrazioni, processi storici, perennemente in transito, che danno forma alle culture, atti fondanti della storia umana, della modernità.

Operativamente si procede in questo modo:

  • con le interviste: attraverso delle registrazioni in video si raccolgono le testimonianze di chi vuole raccontarsi. Domande aperte, formulate con l’ausilio di concetti guida, che permettono a ciascun personaggio di dare forma alle sue vivide e personali considerazioni, mantenendo la forza e l’intensità della propria esperienza. Una panoramica di entità diverse che andranno poi a comporre un quadro generale dal quale fare emergere, nella loro complessità, punti di vista su identità, cultura, storia e storie, universale e particolare, tradizioni e mutamento.
  • con le fotografie: una serie di ritratti, di singoli o di gruppi, principalmente immagini ambientate, affiancate da una produzione fotografica realizzata senza alcuna sceneggiatura, che si attiene il più possibile alla oggettività della realtà osservata. Una sorta di indagine di modello sociale, con la quale dare conto della vita reale e vissuta, attraverso delle micro storie fotografiche: “Una giornata nella vita di……..”. Si tratta quindi di accompagnarsi, nell’arco di una “giornata qualunque” e documentandone fotograficamente lo scorrimento, a persone (o gruppi di persone) per raccontare uno spaccato, certo parziale ma significativo, delle loro vite reali.
  • con il progetto filmico: per il momento è soltanto prevista la realizzazione di un lungometraggio documentario, che dara’ voce ai migranti di Sardegna attraverso il viaggio dei tre sardi protagonisti della ricerca, nell’intercettazione dei loro conterranei disseminati per il pianeta. Alcuni dei personaggi protagonisti del lungometraggio sono gia’ stati individuati nei cinque continenti: diversi tra loro per generazione, vita alle spalle, filosofia e aspettative che li hanno spinti a lasciare la loro terra di origine e intraprendere sensi di marcia diversi. Al lungometraggio si prevede di affiancare la produzione di diversi cortometraggi, con cui testimoniare la varieta’ delle diverse realtà migratorie.

I racconti del viaggio
Parte integrante del progetto “Migrazioni – In viaggio verso i migranti di Sardegna” è una forma di racconto del viaggio a più voci, attraverso:

  • un diario di viaggio: sul quale vengono appuntate riflessioni e sensazioni, le esperienze e le relazioni personali e quelle con i luoghi e il paesaggio circostante. Sarà una delle diverse modalità di raccolta del materiale documentario sul progetto.
  • le annotazioni di rotta: queste costituiscono un itinerario narrativo, un disegno di come il viaggio si realizza, di come si muovono i viaggianti. Con una breve descrizione dei luoghi, appunti e curiosità su cibo e abitudini, sugli spostamenti, sulle dinamiche degli incontri organizzati e di quelli inaspettati. Ma anche informazioni pratiche sull’organizzazione, i modi e i tempi del viaggio.
  • i paesaggi del viaggio: una galleria di immagini fotografiche su città e luoghi visitati, frammenti visivi del percorso, istantanee.

La fase pratica del progetto è cominciata durante la scorsa primavera, con una prima tappa del viaggio, realizzata in Spagna, della durata di un mese circa, dal 18 di aprile al 19 di maggio. Sono state visitate nell’ordine le città di Barcellona, Valencia, Murcia, Granada, Sevilla, Cordoba, Madrid e Alcalà de Henares. Durante la tappa spagnola sono state realizzate 15 videointerviste; nell’ambito della ricerca fotografica sono state sviluppate 5 storie fotografiche (2 delle quali sono state realizzate durante una seconda breve trasferta a Barcellona del solo fotografo Antonio Mannu), e un ampio lavoro fotografico di documentazione dei luoghi visitati; sono stati redatti sia un diario di viaggio (“il Diario di Tao”) che le previste “Annotazioni di rotta”, curate da Paola Placido. Al rientro del viaggio è stata realizzata una selezione del materiale recuperato, una parte del quale è attualmente visibile in rete sul sito web (www.vocidellemigrazioni.it) Il sito è in fase di sviluppo e nuovi materiali vengono regolarmente inseriti. E’ stato anche creato un blog dedicato alla ricerca (http://deisardinelmondo.blogspot.com/)

Al progetto attualmente partecipano il documentarista e scrittore Mario Balsamo, il fotografo Antonio Mannu, Tao Mannu, ventenne neo diplomata all’Istituto d’Arte, Paola Placido, un master in “Management Culturale Internazionale” e Silvia Pigliaru, dottore di ricerca in “Teorie e Pratiche della Comunicazione e dell’ Interculturalità”.

Al progetto “Migrazioni – In viaggio verso i migranti di Sardegna” collaborano: la Federazione delle Associazioni Sarde in Italia; il Centro di documentazione sulle culture migranti di Asuni (Oristano); l’ Associazione Su Disterru o.n.l.u.s. di Asuni; l’ Associazione Sarditudine di Palau (Olbia-Tempio);  Visual-e soluzioni professionali per la fotografia e le arti visive (Sassari).